Scatti

Incontri da parco

Lo scatto di questa settimana ha una storia. Spesso vado al parco per leggere, per uscire di casa quelle due ore, per spezzare una giornata difficile o di nulla. Spesso non riesco a leggere per più di cinque minuti, mi faccio prendere dal mondo attorno, dalle coppie che litigano, dai cani stupendi  che vorrei tutti con me (tra l'altro, non vedo l'ora di avere un cane per avere ancora più scuse per andare al parco). A volte capita di imbattersi in momenti carini. L'altro giorno era il 25 aprile e a parte un gruppo non ben identificato tra mimi e danzatori, c'erano loro tre. Il cane in mezzo è Pippi ed è per colpa sua se i due signori si sono messi a parlare. Entrambi erano soli, senza una vera meta e Pippi ha deciso che dovevano finire sulla stessa panchina, lei che si prendeva le coccole del padrone e dello sconosciuto che era molto più dolce di quello che il viso facesse apparire. Ho sentito stralci di discorsi, uno di loro veniva da Cremona e a Milano ci veniva quando era giovane. Il più delle parole non riuscivo a sentirle, ma erano così belli presi in questo momento del tutto casuale, bastava che quella panchina fosse già occupata da altre persone per non farli incontrare.

Download

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published