Come sopravvivere al raffreddore

L'altra settimana mi sono ritrovata in casa con il secondo raffreddore dell'anno, quello vero, quello che dura sette giorni e guai a pensare che ci possa mettere di meno a passare, soprattutto se poi a seguire arriva la meravigliosa sinusite. Ma non vorrei stare qui a tediarvi con l'elenco dei miei meravigliosi malanni. Invece vorrei dirvi che venerdì, ancora pensando ingenuamente di poter passare un giorno a casa per far passare tutto, non  sono stata capace di stare ferma due minuti (ci credo, il divertente doveva ancora arrivare), sono finita per produrre questa piccola cosa che vedrete qui sotto. Era da qualche mese che vedevo in giro tra blog e quella meraviglia di droga che è Pinterest, zine, piccole riviste, notebook tra il diario personale e un progetto editoriale, insomma, continuavo a vedere ispirazioni di un certo tipo da ogni parte. Aggiungete che sono mesi di meditazioni, progetti, tentativi, azzardi, sbagli e prove con me stessa e avrete il primo esempio di cosa un pomeriggio in casa e troppe idee disordinate possono fare. [caption id="attachment_1817" align="aligncenter" width="466"]zine, how to survive a day at home A book: the cathcer in the rye[/caption]   Prima di tutto avrete bisogno di una lettura che vi accompagni, avete bisogno di qualcosa che sia corto, va benissimo qualcosa che avete già letto anche, un romanzo breve o racconti, basta che sia un libro capace di farvi sentire bene. [caption id="attachment_1818" align="aligncenter" width="473"]zine, how to survive a day at home Music and series[/caption] Musica e serie tv: niente di meglio per farvi compagnia di un disco bello, non posso dirvi che dovete ascoltare qualcosa che vi metta il buon umore, io per prima ascolto quasi solo quella che molta gente definisce "musica triste". Serie tv: la vostra testa difficilmente sarà in grado di sopportare ore di film pesanti, la vostra attenzione potrebbe interrompersi spesso tra sonnellini e starnuti, per cui le serie tv vincono facilmente in questo caso. Io ho deciso che era il momento perfetto per recuperare l'ultima serie e mezzo di How I met your mother. [caption id="attachment_1819" align="aligncenter" width="473"]zine, how to survive a day at home Origami and chocolate[/caption] Fate qualcosa di carino per voi: io ho recuperato la mia meravigliosa arte di saper fare due origami e ho deciso di buttarmi sul romantico cuore. Già che ci siete, trattatevi bene e mangiatevi qualcosa che vi porti un sorriso. zine, how to survive a day at home   Spero che ormai stiate meglio, se domani vi svegliate e il vostro naso continua a colare, beh, potete ricominciare la vostra giornata dall'inizio e finire quella serie che avete lasciato in sospeso.   Indirizzi utili: ecco qui alcuni post/indirizzi che mi sono passati sotto agli occhi in questo periodo Rookiemag Zelda was a writer A beautiful mess

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published