Cannes e dintorni: come sopravvivere alla rassegna

Qui a Milano, come in altre città, ogni anno ci sono due settimane dedicate al cinema che proprio non si possono perdere. Una a settembre dedicata ai  film della rassegna di Venezia e una ora, a giugno, dedicata a Cannes e altre rassegne. Quest'anno vorrei provare a fare un esperimento: ogni giorno vi racconto cosa ho visto il giorno prima. Quindi da oggi metto in pausa il blog per una settimana circa dai soliti post: libri, musica, fotografie eccetera. Lo farò a mio modo, ossia portando con me i miei amici immaginari e vi dirò anche loro cosa ne pensano, nessuna recensione "per bene" come al solito, questo non posso proprio cambiarlo, io faccio recensioni malriuscite e anche per questa edizione di Cannes e dintorni continuerò a farle. Quindi, finito con le premesse inizio con il post di oggi. Oggi, mercoledì 12 giugno inizio a vedere due film, iniziando ora la rassegna non posso ancora raccontarvi cosa ho visto ieri, quindi vi dico come mi preparo io a un evento del genere. C'è chi vi racconta degli outfits da mettere alla cene eleganti, alle serate di moda, per andare al mare e fingere di essersi appena svegliate e messe sopra al costume la prima maglietta che si ha trovato nell'armadio e così via. Io, invece, vi dico che per vedere 14 film in 7 giorni (in realtà per me saranno 6 perché un giorno non vedo nulla) non basta alzarsi la prima mattina e vedere come va. No, se la rassegna inizia il mercoledì, bisogna iniziare a programmare almeno dal venerdì. Sì, perché il venerdì escono tutti i titoli dei film definitivi con le trame (unici fari nella notte se non si seguono critiche e la settimana di Cannes). Una volta capito i film che si vorrebbero vedere, bisogna incastrare orari, molti film hanno una sola proiezione e, purtroppo, non tutto sarà umanamente possibile vedere. Altro esempio, visto che i film vengono proiettato in lingua originale con sottotitoli, se la lingua originale è l'arabo e i sottotitoli sono in francese, io devo evitare quel film non sapendo nessuna delle due lingue. Quindi primo consiglio: - fate attenzione alla lingua originale e ai sottotitoli (sono quasi sempre in italiano, ma non si sa mai).

sopravvivere

Una volta che dopo qualche ora ( o giorni se vi dovete mettere d'accordo con amici e lavoro), avete il vostro calendario, dovete pensare a come sopravvivere realmente. Le proiezioni vanno dalle 13 alle 22 e vi potrà capitare di stare in giro dal mattino alla sera. Dopo aver partecipato a varie edizioni sono arrivata alla conclusione di pianificarmi anche i pranzi e le cene, per lo meno, non volendo sempre mangiare panini comprati nei bar, io preferisco attrezzarmi. Però bisogna farlo nel rispetto per le persone attorno a voi: non disturbate, non portatevi cibi assurdi con odori pestilenziali e magari abbiate alcune accortezze, come, ad esempio, incartare i panini casalinghi con pellicola trasparente e non con l'alluminio che vi sentono anche a dieci isolati di distanza. Io adoro mangiare al cinema, mi sento un po' come a casa, quando mi capita di pranzare da sola e come compagnia mi guardo una serie o film. Però io ho fame, un panino o un po' di insalata di pasta o una macedonia non possono bastarmi dalle 12 quando esco alle 20 quando rientro a casa. Quindi che fare? Quindi io vado al negozio bio di fiducia e faccio scorta. Succhi da mettere nella piccola bottiglietta di plastica pronta al riutilizzo, merendine fruttose, biscotti da sgranocchiare, dolce di riso e cioccolato e del latte di riso con cacao per fare la merenda. Se prendete dei succhi con cannuccia, magari sfilate di poco la cannuccia prima che inizi il film, così da non disturbare tutti dopo. E ancora, quando il film finisce e voi correte verso un altro cinema e capolavoro (si spera), ricordatevi di buttare il sacchettino con le vostra immondizia. Dopo di voi arriverà altra gente e vorrebbe trovare il posto pulito, per lo meno al meglio che si può sperare in queste giornate affannate e piene di gente.   idratarsi spuntini sopravvivere Dimenticavo, ultimo suggerimento: portatevi sciarpa o maglia di scorta, al cinema potrebbe fare molto molto freddo. ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Sito di Lombardia Spettacolo per vedere il programma e avere informazioni utili. In questi giorni cercherò di dare commenti e pareri quasi in tempo reale post proiezione tramite il mio twitter: Ada J Sorrow

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published