Ada likes rain


Lo so, ieri sono andata in silenzio stampa senza dire niente, ma era una giornata difficile, lunghissima e pesantina. Non mi sembra il caso di starvi a dire qui il perché, basti sapere che non c'era tempo per scrivere, condividere immagini o altro. Gli unici momenti liberi che ho avuto sono stati momenti dedicati al lavoro (sì anche io ogni tanto devo lavorare). Nel momento lavorativo mi sono resa conto che potevo fare un po' più piacevole un aspetto di quello che mi aspetta per i prossimi mesi. Si tratta di libri, non proprio un ambito dei miei preferiti, ma son pur sempre letture e allora va già bene a prescindere. Ma tutto questo a voi cosa interessa? Credo proprio nulla. Forse vi può interessare perché in minima parte potrebbe variare la mia lista di letture che mi ero prefissata qualche settimana fa. In realtà già lo sapevo che per qualche motivo sarebbe finita malissimo la mia listina. Mi succede ogni volta che metto su carta i prossimi libri che vorrei avere tra le mani e con cui perdermi. Ad esempio, quando domenica ero in montagna, non chiedetemi il perché, ma mi è venuta una voglia enorme di libri a sfondo mediavale, un po' Il nome della rosa, per farvi capire. Ma quello l'ho già letto e riletto anche, ho già anche amato Q e Altai di Luther Blissett e Wu Ming. Per ora mi sto trattenendo dal correre in biblioteca o in libreria, comunque. Quindi, se oggi ho ben poco da raccontarvi, come mai sono ancora qui davanti a questo schermo? Perché vi voglio far vedere una cosa. L'altro giorno si è messo a piovere tanto, tutto assieme e forte forte. La pioggia non è proprio entrata in casa, ma schizzava felice vicinissima al bordo. Mi sono ricordata di quanto mi piaccia la pioggia e di quando, qualche anno fa, se per caso ero in camera mia, uscivo di corsa sul balcone a prenderne alcune gocce. Una precisazione è d'obbligo: era estate e se diluviava magari evitavo di farmi la doccia. Ma prendere quei primi goccioloni grossi mi piaceva tantissimo. Allora l'altro giorno ho messo i miei piedini sempre scalzi in casa durante l'estate e gli ho fatto prendere un po' di pioggia.

piedi e pioggia

Vi pareva che io potessi finire con calma e ordine questo post? Ovviamente no. Quindi cosa son andata a combinare? Sono andata a creare una board su Pinterest tutta dedicata alla pioggia: rain.


Leave a comment


Please note, comments must be approved before they are published